Fermata la striscia negativa: sbancata Chivasso

Un altro bel venerdì sera per la nostra prima squadra: dopo il successo sul campo del Cossato di tre settimane fa, ieri sera è arrivata un'altra pesante vittoria lontano da casa.

Erano gli stessi giocatori di domenica scorsa?

A parte aver cambiato il colore della divisa, passando dal bianco casa al blu trasferta, si sarebbe potuto pensare ieri sera ci fossero altri dieci giocatori a indossare la nostra casacca rispetto alla prestazione contro Saluzzo. Altra cattiveria, altre percentuali, altra voglia di passarsi la palla e la classfica è tornata a muoversi. Supportati dallo scout, ecco il racconto della partita quarto per quarto.

1° - D & 3's

Sia noi che Chivasso arriviamo da due sconfitte e l'inizio della partita un po' ne è influenzato, dopo tre minuti siamo sotto 3-2 e i nostri primi due punti, di JJ Sartore, arrivano dopo quattro tiri sbagliati. Chivasso si porta sul 4-2 ed è l'ultima volta che avrà il comando del punteggio: Ferraresi e Astegiano segnano tre triple consecutive e allunghiamo immediatamente. Dalla panchina entrano Zuliani, Boetto e Castello, la qualità in attacco non scende, ma soprattutto in difesa siamo altri rispetto alle ultime uscite e a fine quarto siamo avanti 19-11, con 5-8 da 3. Dall'altra parte dell'oceano dicono "D & 3's", capitan Astegiano lo traduce ai compagni con "difesa e canestri da 3 punti".

2° - Il treno Usac è in corsa

Questo è il quarto che dà la conferma alla squadra e ai nostri numerosi tifosi al seguito che stasera torneremo a casa con i due punti: andiamo a segno con ben sei giocatori, ben equilibrando il gioco dentro e la circolazione esterna. In difesa ogni tanto patiamo a rimbalzo, ma l'intensità è sempre alta e potremmo andare all'intervallo lungo con il massimo vantaggio, se Chivasso non trovasse l'ultimo canestro del primo tempo sulla sirena.

3° - Non manca la lotta

Il gioco diventa davvero fisico e nessuno segna più: dopo cinque minuti il parziale è di 6-6, il nostro vantaggio non diminuisce, anzi due punti di Zuliani, su assist di Sartore ci portano sul +20. Ci sblocchiamo e giochiamo di classe e di cuore come testimonia la tripla di Oberto - quasi sulla sirena dei 24" dopo che la palla ha cambiato lato due volte - e i tre punti di Castello dopo un attacco confusionario che quasi ci aveva fatto perdere il possesso: 57-31, per poi essere 57-33 a fine quarto. 

4° - Chivasso non si arrende

La tecnica e l'esperienza non mancano nel roster della squadra di casa e nell'ultimo quarto Chivasso prova il tutto per tutto: Vai, Cirla e Simone Delli Guanti iniziano a metterla da tre e, a sette minuti dalla fine, il nostro vantaggio è evaporato per metà (66-53). Il coach ferma la partita, riordiniamo le idee e riportiamo il corso della partita sui binari giusti. Gli ultimi nostri due punti sono anche i primi stagionali in C per Marco Ferrera, festeggiato dopo la sirena a suon di cuzzette dai compagni.

Numeri finali Usac e i migliori per voce statistica

  • 51% dal campo;
  • 9-19 ( 2 per Sartore, Astegiano e Ferraresi) da tre;
  • 11-16 nei liberi di squadra;
  • 7 i rimbalzi di Longoni, 6 quelli Boetto;
  • 5/5 dal campo per Oberto;
  • 2 assist per Sartore e Zuliani;
  • 3 le palle recuperate da Ferrares;
  • 2 le stoppate di Boetto.

Next station: Piossasco

Domenica alle 18.30 sul campo della neopromossa e, fin qui maggior sorpresa in positivo: Alter 82.

 

 Il tabellino di PALL.Chivasso - USAC Rivarolo 

  1. 14-22
  2. 28-46 (14-24)
  3. 41-67 (13-21)
  4. 60-90 (21-21)

Chivasso: S.Delli Guanti 7, Vai 9, Cester 12, Cirla 12, Volpe 3, Buffa 6, Pepino 0, Grasso 2, Calvo 6, Cometto ne, Vettori 0. Allenatore: Iannetti. Assistente: Monaco.

UsacAl. Chiartano 0, Longoni 6, Castello 3, Ronci ne, Boetto 8, Sartore 12, Ferraresi 13, Ferrera 2, An. Chiartano ne, Zuliani 11, Oberto 14, Astegiano 7. Allenatore: Porcelli. Assistente: Bianchetta

Arbitri: Manzone e Bavaro.

Grazie a Christian Cometto per la foto di copertina.