Dopo due partite casalinghe è arrivata la prima trasferta della stagione per la squadra di coach Titto. Il campo era quello di via dei Mille a Torino, casa della Ginnastica, formazione che ha cambiato la guida tecnica, ora affidata a Carlo Vassalli. Opposti a una delle formazioni che ha più rivoluzionato il roster, i nostri sono usciti sconfitti al termine della prima vera battaglia sportiva dell'anno e se si torna a casa senza i due punti lo si deve più ai meriti della formazione di casa che non ai demeriti nostri. La partita è stata in equilibrio per 38 minuti e mezzo (sotto 59-53, ma palla in mano nostra a circa 90" dalla fine), ma la sterilità offensiva del secondo tempo ha davvero pesato parecchio nei momenti decisivi all'incontro. Il calendario di un campionato la cui classifica è ancora molto compatta (vedi sotto) e in cui non è permesso fare previsioni sicure nei singoli incontri, domenica prossima prevede la partita contro Lettera 22: al Cena alle 18, da non perdere.

Parziali: 1q 16-15, 2q 30-31 (14-16), 3q 47-44 (17-13), 4q 64-53 (17-10).

Ginnastica: Gazzola 4, Quaglia ne, Pavone 12, Nebiolo 9, Nicolucci 7, Passarino 6, Gavagnin 0, Venturini 6, Apruzzi 18, Gatti 2. Allenatore: Vassalli
Usac: Corrado 5, Ferraresi 16, Longoni 14, Oberto 9, Boetto 2, Astegiano 7, Zuliani 0, Castello 0, Gennari ne, Ronci ne. Allenatore:  Porcelli. Arbitri: Pellegrini e Lleshi.

 

SQUADRA PUNTI GIOCATE V P
OASI LAURA V. 6 3 3 0
GRUGLIASCO 4 3 2 1
CHIVASSO 4 3 2 1
SALUZZO 4 3 2 1
SAVIGLIANO 4 3 2 1
ARONA 4 3 2 1
GINNASTICA TO 4 3 2 1
PINEROLO 4 3 2 1
USAC 2 3 1 2
VERCELLI RICES 2 3 1 2
LETTERA 22 2 3 1 2
CUNEO 2 3 1 2
KOLBE TO 0 3 0 3
SEA SETTIMO 0 3 0 3

Dopo la sconfitta nella prima giornata, il calendario ha proposto un'altra gara casalinga per la nostra prima squadra: al Cena domenica scorsa abbiamo affrontato il Kolbe, formazione di vertice della passata stagione, che però ha cambiato totalmente il roster in questa, roster formato solo da giocatori under 20, mentre in casa nostra coach Porcelli finalmente ha potuto contare su tutti i giocatori e la prestazione è stata evidentemente differente da quella dell'esordio. Dopo i primi cinque minuti, nuovamente pasticciati e inconcludenti, Astegiano e compagni hanno preso in mano la partita e nel secondo quarto hanno effettuato il break che ha deciso l'incontro. Spulciando lo scout sono diverse le cifre che mettono in risalto la buona prova di squadra: il tiro da tre (10/20), i ben dieci giocatori in doppia cifra di minuti giocati, i 19 assist su 28 canestri segnati. Molto bene i due assenti della scorsa settimana: Longoni chiude in doppia doppia con i 10 rimbalzi e Ferraresi aggiunge 5 palle rubate al 2/2 dall'arco. Astegiano e Oberto confermano il buon momento di forma, Corrado ha tirato poco, ma resta fondamentale nella nostra metà campo offensiva, vedi i 6 assist distribuiti e le attenzioni che ogni difesa avversaria gli dedica. Dalla panchina è arrivato molto: la lucida regia di Castello e la precisione al tiro dalla distanza di Ronci.

Venerdì giocheremo a Torino sul campo della Ginnastica, formazione che ha stravinto sabato scorso sul campo di Settimo.

Parziali: 1q 14-9, 2q 42-24 (28-15), 3q 57-38 (15-14), 4q 74-57 (17-19).

USAC: Contiero 0, Ferrera 0, Gennari 0, Zuliani 2, Castello 3, Ronci 9, Corrado 7, Astegiano 6, Oberto 12, Longoni 18, Boetto, Ferraresi 17. Allenatore: Porcelli.
KOLBE: Rostagnoc 0, Indorato 0, Maule 4, Di Giorgio 4, Scarano 7, Penna 2, Bensi 15, De Santis 13, Maione 4, Orlando 3, Trinchero 1, Del Rio 4. Allenatore: Abrate.

Arbitri: Modaferri e Giovagnini.

E' iniziata con una sconfitta la quinta stagione in C Silver della nostra prima squadra e i due punti sono andati meritatamente alla Cest.Pinerolo, formazione che ha guidato nel punteggio e nel controllo del gioco per quasi tutti i quaranta minuti. Come capita spesso negli esordi, le mani dei tiratori sono state gelate a lungo e dopo i primi cinque minuti sul tabellone c'era scritto 4-5. I pochi punti e le giocate migliori per noi stavano arrivando dai lunghi, ma presto sia Oberto che Boetto hanno dovuto fare i conti con una situazione falli pesante e così gli ospiti, indubbiamente migliori di noi per le scelte fatte, a fine primo quarto hanno potuto contare su un vantaggio già consistente, considerato il punteggio basso. Due triple, una di Astegiano e una di Ronci, sembravano poter dare la sveglia ai nostri a inizio secondo, ma troppi sbagli banali nei tiri e nei passaggi hanno subito spento l'entusiasmo e così Pinerolo ha finito il primo tempo avanti di sei, pur faticando molto a segnare. Il momento decisivo per le sorti della partita è arrivato nella terza frazione quando la squadra di coach Bianco ha trovato fluidità in attacco, fluidità che ha spostato il vantaggio sulle quindici lunghezze, nonostante finalmente i nostri lunghi siano stati di nuovo coinvolti e abbiano prodotto quasi la totalità dei nostri punti. Nell'ultimo tempo abbiamo avuto il merito di provare ancora a riavvicinarci, ma Pinerolo ha alzato le percentuali nel tiro da fuori ( tre delle quattro triple totali di squadra sono arrivate proprio nella seconda parte del quarto) e alla sirena si arriva con i due coach che intanto hanno mandato in campo chi ancora non ci era andato.

Domenica saremo di nuovo di scena al Palacena e ospiteremo il Kolbe, una delle formazioni con l'età media più bassa del campionato e con il roster completamente nuovo rispetto a quello dello scorso anno. Ripsetto a ieri recupereremo Davide Longoni e, forse, Vitto Ferraresi. Si torna al solito: palla a due alle 18 di domenica. 

Usac: Astegiano 11, Corrado 7, Oberto 12, Zuliani 0, Ferraresi ne, Castello 0, Boetto 7, Ronci 3, Gennari 6, Contiero 0, Ferrera 0, Bianchini ne. Allenatore: Porcelli.

Pinerolo: Navone 1, Visconti 14, Baridon 0, Peretti 13, Gandolfo 0, Tomatis 7, Gatti 0, Cibrario 10, Carpentieri 6, Tecco 3, Chiattone 2, Molinero 4. Allenatore: Bianco.

Parziali: 1q 5-14, 2q 18-24 (13-10), 3q 31-45 (13-21), 4q 46-60 (15-15).

Arbitri: Caneva e Forneris. Grazie per la foto a Massimo Sardo.

Siamo indietro di un tabellino, quello di gara 2. Eccolo:

USAC: Campigotto 6, Astegiano 7, Zagaria 13, Boetto 2, G. Sartore 12, Longoni 11, Corrado 21, Zuliani 0, Ariotto ne, Fazzi ne. Allenatore: Porcelli.

CR SALUZZO: Marengo 5, Grosso 13, Ghiglione 2, Baruzzo 6, Ballatore ne, Francese 2, Agasso ne, Mina 2, El Kihel 15, Zuccarelli 2, Mudadu 13, Testa 4. Allenatore: Sandrone. 

ARBITRI – Cufari di Villanova Canavese (TO) e Pulina di Rivoli (TO).  

Parziali: 1q 15-15, 2q 36-28 (21-13), 3q 50-48 14-10, 4q 72-64 (22-16).

Domani sera si torna a Saluzzo per gara 3, palla a due sempre alle 21. La vincente affronterà in finale Serravalle, che ha avuto la meglio su Arona in due partite. Se nel nostro i risultati hanno rispecchiato i valori della stagione regolare, nell’altro tabellone non sono mancate le sorprese: Savigliano ha buttato fuori i torinesi del Kolbe e Vercelli obbliga Ghemme a gara 3. Se domani non sarete a Saluzzo a tifare Aste e compagni, seguite i continui aggiornamenti sulla nostra pagina fb. 

Vince gara1 Saluzzo dopo 45 minuti di battaglia sportiva ed emozioni. Senza Ferraresi e Oberto e con Cambursano arrivato nell’impianto di gioco poco prima della palla a due per motivi di lavoro, abbiamo retto nel primo tempo e siamo rimasti a contatto nel punteggio, grazie a un attacco fluido ed equilibrato ( da segnalare le tre triple di Astegiano) nonostante le sette triple dei padroni di casa, guidati da Grosso, 17 punti per lui dopo i primi 20 minuti. Nel secondo tempo non siamo calati, abbiamo approfittato della situazione falli degli avversari, costretti a tenere Marengo fuori a lungo, e con una grande difesa abbiamo preso possesso della partita. I punti di capitan Campigotto, due stoppate di Boetto e i rimbalzi di Cambursano ci hanno fatto volare, ammutolendo il caldo e corretto pubblico di casa. Sembrava fatta sul +9 a 30” dalla fine, ma qualche ingenuità nostra e la freddezza di Mudadu ha incredibilmente mandato la partita all’overtime. Nonostante la mazzata morale subita abbiamo ricominciato bene nel supplementare, poi però la maggior precisione ai liberi e il grande entusiasmo riacquistato dai ragazzi di casa ha fatto la differenza. Peccato, ma non c’è tempo per i rimpianti: domani alle 17.30 giochiamo gara 2. 

SALUZZO: Marengo 12, Grosso 19, Ghiglione 0, Baruzzo 16, Ballatore ne, Francese 6, Agasso ne, Mina 7, El Kihel 1, Zuccarelli 6, Mudadu 11, Testa 4. Allenatore: Sandrone.  

USAC: Corrado 7, Zuliani 0, Zagaria 8, Cambursano 13, Campigotto 23, Longoni 12, Boetto 6, Astegiano 9, Ariotto ne, Fazzi ne.. Allenatore: Porcelli. 

ARBITRI – Pescarolo e Pellegrini.  

Parziali: 1q 20-15, 2q 39-36 (19-21), 3q 52-51 (13-15), 4q 67-67 (15-16), 1ts 82-78 (15-11).

Nonostante la partita non avesse significato per la nostra classifica, la nostra prima squadra vince anche nell'ultima giornata di stagione regolare e chiude con il record di 16 vinte e 10 perse, appaiando Saluzzo e dietro solo a Serravalle, Ghemme e Kolbe. La partenza forte degli ospiti e una certa nostra mollezza difensiva probabilmente poteva far presagire una gara in cui noi avremmo inseguito gli avversari, arrivati al Poli motivati dal mantenere la miglior posizione possibile nella griglia dei playout, senza contare che a noi mancavano quelli che, per punti segnati a partita, sono stati i migliori della stagione, cioè Vitto Ferraresi e Francrsco Corrado. Pinerolo chiude così davanti di otto il primo quarto, toccando un vantaggio anche in doppia cifra. Nel secondo quarto noi diamo segni di crescita migliorando in difesa e la percentuale al tiro, anche se all'intervallo lungo la squadra di coach Bianco è ancora avanti. Nel secondo tempo inizia però un'altra partita che finirà 50-27 per noi: Pedro Zagaria segna i nostri primi 13 punti, con tre triple consecutive, Boetto è presente nelle due aree, Zuliani e Sartore infilano altri due canestri da tre e Cambursano non sbaglia dalla lunetta. A dieci minuti dalla fine siamo avanti, però ci si aspetta una reazione dagli avversari, anche perchè da Ivrea arrivano notizie di una partita che si deciderà nei minuti finali. Invece noi continuiamo la corsa con i punti di Aste e di Boe, mentre la lucidità in attacco di Pinerolo finisce e così a circa 1'40" dalla fine i tre 2002 convocati possono fare il loro esordio in prima squadra, tra le urla festeggianti del pubblico. Un canestro da otto metri di Aste è il nostro ultimo della partita, suona la sirena e possiamo festeggiare la vittoria, ma soprattutto una grande stagione.

Sabato 28 gara 1 a Saluzzo, martedì 1 maggio da noi, eventuale gara 3 sabato 5 a Saluzzo: questo il programma della nostra serie playoff. 

USAC: Campigotto 5, Astegiano 7, Zagaria 21, Zuliani 5, Boetto 15, Oberto 0, Cambursano 13, G. Sartore 3, Longoni 7, Ervas 0, Contiero 0, Chiartano 0. Allenatore: Porcelli.

PINEROLO: Badariotti 2, Visconti 13, Gatti 1, Favretto 11, Molinero 9, Peretti 6, Tecco 6, Chiattone ne, Singjeli 3, Navone 8. Allenatore: Bianco. 

ARBITRI – Bertagna di Collegno e Debernardi di Saluzzo (CN).  

Parziali: 1q 11-19, 2q 26-32 (15-13), 3q 54-46 (28-14), 4q 76-59 (23-13).

Si ferma a Ghemme la nostra rincorsa al quarto posto e così affronteremo Saluzzo nel primo turno dei playoff. Con questa vittoria e la sconfitta del Kolbe invece i padroni di casa si assicurano una delle prime due posizioni e mantengono ancora la speranza di superare Serravalle nell’ultima giornata. Sabato finiremo la stagione regolare affrontando Pinerolo, formazione che sicuramente giocherà i playout, anche se la sua posizione in classifica è ancora incerta. Titto valuterà se schierare o meno Vitto Ferraresi e Ale Astegiano, usciti anzitempo dalla partita di venerdì per gli infortuni rispettivamente a caviglia e naso. 

Due gli appuntamenti da segnarsi sul calendario: sabato 21 aprile alle ore 21.15 per Usac Pinerolo e martedì 1 Maggio alle 17.30 per gara 2 dei playoff contro Saluzzo.

Parziali: 1q 22-16, 2q 35-25 (13-9), 3q 51-48 (16-23), 4q 71-62 (20-14).

GHEMME: Murta 10, Facchin 8, Canova 3, Bainotti, Zanoli 13, Santarossa 12, Leone 10, Sacco 6, Scaglia 9. Allenatore: Milanesi
USAC: Zuliani 8, Campigotto 6, Astegiano 0, Oberto 2, Cambursano 11, Longoni 5, Boetto 5, Zagaria 21, Ferraresi 4. Allenatore Porcelli